Greentips…consigli verdi – L’effetto serra

25 novembre 2009 at 10:45 2 commenti


L’Effetto Serra

Sin dalle sue origini, la Terra vive grazie alle radiazioni elettromagnetiche emesse dal Sole. Di per sé, l’Effetto Serra è un fenomeno da sempre presente, naturale e non dannoso: è infatti grazie all’irraggiamento di queste radiazioni che deriva la temperatura terrestre. Se non ci fosse l’irraggiamento solare, la temperatura sul nostro pianeta oscillerebbe intorno a -18°.

I gas che creano l’effetto serra sono l’anidride carbonica, il metano e il vapore acqueo e il giusto equilibrio di questi gas consentono di filtrare le radiazioni provenienti dal sole (evitando così che il nostro Pianeta si scaldi eccessivamente) e riducono l’uscita delle radiazioni infrarosse. I raggi del Sole raggiungono la Terra e, raggiunto il suolo “rimbalzano” verso l’atmosfera. I gas bloccano questa dispersione, trattenendo i raggi proprio come accade nelle serre.

L’effetto serra diventa un problema quando gli equilibri tra i gas si alterano. Ed è quello che sta accadendo ora.

L’anidride carbonica (che si produce con la combustione del petrolio, del metano e del carbone) è aumentata del 40% rispetto al secolo scorso e cioè in maniera esponenziale con la crescita della popolazione, l’industrializzazione e l’evoluzione dei trasporti (si pensi all’aumento delle automobili).

La CO2, maggiore responsabile dell’effetto serra, ha una durata media di circa un secolo. Ciò significa che anche se si riducessero le emissioni drasticamente, servirebbero almeno 100 anni per poter notare i cambiamenti. L’effetto serra provoca alterazioni importanti nel clima, aumentando fenomeni meteorologici come tempeste, inondazioni, uragani. Ma a tutt’oggi non sono ancora chiari quali saranno i reali danni sul lungo termine a livello planetario.

Si deve considerare che le variazioni climatiche (nell’ultimo secolo le temperature sono aumentate di circa 0,76° e nel prossimo secolo l’aumento sarà almeno di 1.1°) comportano variazioni non solo a livello meteorologico, ma anche per la flora e la fauna. Alcuni animali si estingueranno e altri dovranno evolversi per adattarsi al nuovo ambiente e lo stesso accadrà per la vegetazione (alterando quindi l’alimentazione sia umana che animale) e la Terrà subirà un inesorabile alterazione che porterà alla desertificazione di molte aree e l’innalzamento del livello del mare in altre.

Per cercare di limitare l’effetto serra e le sue disastrose conseguenze è necessario prendere provvedimenti a livello sia individuale, che globale.

Ciò significa aumentare le foreste (che di fatto vengono invece ridotte indiscriminatamente); imporre alle aziende di ridurre le proprie emissioni, disincentivare l’uso dell’automobile quando non è strettamente indispensabile, ridurre gli sprechi di acqua e altre azioni simili.

L’effetto serra, di cui noi stiamo già avvertendo gli effetti, costituirà un problema della massima rilevanza per le generazioni future ed è importante pianificare sin da ora i rimedi per la riduzione dei suoi effetti.

Entry filed under: Ecologia, Energia. Tags: , , , , .

Greentips…consigli verdi – il rischio di estinzione Greentips…consigli verdi – sondaggio 2

2 commenti Add your own

  • 1. tina  |  26 ottobre 2010 alle 15:23

    grazie mille ……….
    …..adesso ho capito tutto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  • 2. Barbara  |  26 ottobre 2010 alle 19:13

    Grazie a te!🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Ecogreentips.org

Clicca qui per iscriverti a questo sito e ricevere le notifiche dei nuovi articoli via e-mail.

Segui assieme ad altri 454 follower

Feeds

Seguici su Facebook

Categorie

Archivi

Creative common

Sosteniamoli!

Greenpeace Italia

English version

Trovi i Greentips anche qui:


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: