Greentips…consigli verdi – Bio-architettura, è questo il futuro?

30 novembre 2009 at 14:39 Lascia un commento


In Danimarca e più precisamente a  Lystrup, vicino Aarthus, la progettista Rikke Lildholdt sta ultimando la realizzazione della prima “casa attiva”.

Il progetto, che rientra in uno studio sull’architettura biologica, verrà osservato per un anno dal momento in cui la famiglia Simonsen occuperà la casa e per tutto il periodo osservazionale verranno annotati in un diario quotidiano le esperienze vissute nella casa attiva.

La Famiglia Simonsen, che ha acquistato la casa per € 570.000,00 circa ammortizzerà la spesa in 30 anni, vendendo il surplus di energia prodotta dal sistema fotovoltaico e di pannelli solari installati.

Rikke Lildholdt ha infatti calcolato che il fabbisogno di energia necessario alla vita quotidiana nella casa verrà prodotto e immagazzinato in 4 mesi. Ciò significa che l’energia accumulata nei restanti 8 mesi potrà essere rivenduta alla rete cittadina.

Anche dalla Germania giunge notizia di un intero edificio costruito seguendo i dettami della bioarchitettura. Nella palazzina, che ha forma cilindrica e ruota su se stessa, sono stati installati tetti fotovoltaici rivolti a sud,  pannelli fonoassorbenti, vetrocamere a triplospessore, spazi sottovuoto in pannelli di lamiera. Inoltre, sono stati scelti colori tenui per infondere stati d’animo sereni; sono stati usati materiali “sani” ed ecologici (come il legno e il vetro), sono state predisposte più aperture verso sud che verso nord, il riciclo del calore e l’areazione notturna.

La cosa più innovativa e stupefacente, però, è che il cilindro che compone l’unità abitativa in sè è installata su un piedistallo e ruota di due gradi ogni 10 minuti. Anche i pannelli fotovoltaici posti sul tetto si orientano seguendo la posizione del sole.
Il gas necessario per cucinare è prodotto dalla fermentazione di liquami biologici, l’acqua degli scarichi è la piovana raccolta in apposite cisterne e il calore immagazzinato in appositi serbatoi e viene poi riutilizzato per l’impianto di climatizzazione.

In Olanda è in corso d’opera la realizzazione di un quartiere residenziale, il cui scopo è quello di riavvicinare i cittadini alla natura, all’ecologia e alla ecosostenibilità.

I punti di forza del progetto sono, nel pieno rispetto dell’ambiente, il riciclo dell’acqua (è prevista una doppia rete idrica, di acqua potabile e non potabile, in cui l’acqua piovana viene filtrata  e riciclata e le acque dei pozzi neri vengono smaltite in appositi centri); la scelta dei materiali (tutti riciclabili, come il legno); il risparmio energetico (con installazioni di pannelli solari e fotovoltaici orienatti a sud-ovest.

Oramai in tutta Europa stanno sorgendo sia singole case ecosostenibili (passive e attive), che interi quartieri creati seguendo le più innovative soluzioni ecologiche.

Che sia questo il futuro dell’edilizia? Pannelli fotovoltaici, tetti verdi, riciclo delle acque piovane saranno finalmente elementi integrati delle nuove costruzioni? Stando ai progetti in corso, sembra proprio di sì!

Entry filed under: Ecologia, Energia. Tags: , , , , , , .

Greentips…consigli verdi – sondaggio 3 Greentips…consigli verdi – Le buone notizie di Greenpeace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Ecogreentips.org

Clicca qui per iscriverti a questo sito e ricevere le notifiche dei nuovi articoli via e-mail.

Segui assieme ad altri 454 follower

Feeds

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Categorie

Archivi

Creative common

Sosteniamoli!

Greenpeace Italia

English version

Trovi i Greentips anche qui:


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: