Greentips…consigli verdi – Le capitali europee verdi

6 gennaio 2010 at 14:32 1 commento


Ciò che per molte città è un obiettivo da raggiungere, per Stoccolma è già realtà.

Quattro europei su cinque vivono in città. E’ una priorità delle amministrazioni locali cercare di migliorare la qualità della vita nelle città. Sulla base di questo concetto la Comunità Europea ha istituito un premio da assegnare alle capitali europee più virtuose, tenendo conto di questi criteri:

  • Contributo locale al cambiamento climatico globale
  • Trasporti pubblici locali
  • Aree verdi urbane
  • Uso sostenibile del territorio
  • Natura e biodiversità
  • Qualità locale dell’aria
  • Ridotto inquinamento acustico
  • Produzione e gestione dei rifiuti
  • Consumo idrico
  • Trattamento delle acque grigie
  • Gestione dell’ambiente da parte del Comune

Stoccolma è la prima capitale a vincere il premio della Comunità Europea. Gli sforzi fatti per abbassare le emissioni cittadine, ridurre l’inquinamento sonoro, l’aumento e il miglioramento del verde pubblico e la sua salvaguardia, il risparmio idrico e il suo risparmio e -soprattutto- l’ambizioso obiettivo prefissato di rendersi indipendenti da carburanti fossili entro il 2050 hanno reso Stoccolma l’esempio pratico che agire in favore dell’ambiente è possibile e porta a risultati reali.

In questa città, che dagli anni ’70 ha introdotto misure per il miglioramento ambientale,  i cittadini emettono il 50% di gas serra in meno rispetto ai loro connazionali e le emissioni nocive, dal 1990, sono state ridotte di un ulteriore 25%. I trasporti pubblici (taxì compresi) sono alimentati da energie rinnovabili.

Nello specifico, Stoccolma ha ricevuto il premio Green Capital dell’anno per i seguenti motivi:

Aree verdi: i cittadini abitano al massimo a 300 metri da un’area verde. Ciò significa aria più sana, ma anche meno inquinamento acustico, mantenimento delle biodiversità e facilità a praticare attività all’aria aperta;

Meno combustibili fossili: le emissioni di CO2 sono inferiori a 4 tonnellate procapite, cioè meno della metà delle altre città svedesi; entro il 2050 non verranno più utilizzati combustibili fossili e più del 60% delle case oggi è riscaldato da teleriscaldamento, la cui rinnovabilità si attesta intorno al 70%;

Biogas: il biogas viene prodotto dall’elaborazione dei fanghi organici, presi dalle acque reflue. Il prodotto di liquame di una abitazione può alimentare una cucina a gas. Gran parte del gas attualmente prodotto è usato per alimentare i mezzi pubblici (taxì e bus ecocompatibili). Nel quadriennio 2008-2012 la raccolta di rifiuti che verranno trasformati in biogas passeranno da 4.500 a 18.000 tonnellate;

Riciclaggio: la città ha adottato un moderno ed eccellente sistema di raccolta dei rifiuti, che vengono aspirati da un sistema di trasporto sotterraneo. Ad oggi, il 73,5% di rifiuti inceneriti produce teleriscaldamento; il 25% viene riciclato e l’1,5% viene trattato biologicamente;

Trasporti pubblici: i trasporti pubblici sono largamente usati dalla maggior parte dei cittadini (ben il 77% nelle ore di punta). Sono sicuri e affidabili. Gli autobus sono alimentati da carburanti rinnovabili e i treni e i tram da elettricità rinnovabile. A Stoccolma si utilizza anche la bicicletta: in 10 anni il numero dei ciclisti è aumentato del 75% e le piste ciclabili sono oggi di ben 760 km, ma tante altre sono in costruzione.

Sviluppo urbano: la crescita della città si svilupperà in aree recuperate (dette brownfield) decontaminate (e bonificate) o abbandonate, basandosi sulla bioarchitettura. Uno di questi nuovi quartieri (Stockholm Royal Seaport) si renderà totalmente libero da combustibili fossili entro il 2030 (il resto della città entro il 2050). Questo quartiere sarà un modello di riferimento per tutte le future costruzioni ecosostenibili.

Gestione ambientale: Stoccolma, volta all’ecosostenibilità già dagli  anni ’70, assicura che nel budget di sviluppo cittadino ci siano fondi da dedicare alle questioni ambientali, che comprendono la progettazione, attuazione e monitoraggio dei risultati. I cittadini possono seguire l’andamento dei risultati in un sito che l’Amministrazione Comunale ha dedicato a questo scopo.

Entry filed under: Ecologia, Energia. Tags: , , , , , , .

Greentips…consigli verdi – Auguri! Greentips…consigli verdi – Le altre capitali verdi europee

1 commento Add your own

  • […] Nord Europa le Amministrazioni cittadine e i Governi incentivano l’uso della bicicletta, perché rientra nel […]

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Ecogreentips.org

Clicca qui per iscriverti a questo sito e ricevere le notifiche dei nuovi articoli via e-mail.

Segui assieme ad altri 454 follower

Feeds

Seguici su Facebook

Categorie

Archivi

Creative common

Sosteniamoli!

Greenpeace Italia

English version

Trovi i Greentips anche qui:


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: