Greentips…consigli verdi – la fattoria sul tetto!

7 gennaio 2010 at 21:11 2 commenti


La fattoria in città. Si può. Non è complicato e non porta via molto tempo. Anzi, può essere un’attività da praticare mentre si curano le piante ornamentali di giardini e balconi.

Rendersi eco-autosufficienti è possibile e i risultati sono strabilianti. L’industrializzazione e la globalizzazione hanno tolto il sapore ai nostri cibi, li hanno riempiti di pesticidi e altre sostanze dannose. Perché, allora, non provare a riappropriarci di frutta e verdura sane e saporite? I più ardimentosi potrebbero addirittura avventurarsi nell’allevamento delle galline.

Chi ha la fortuna di avere un giardino, anche piccolo, potrà cimentarsi nella coltivazione di più varietà di ortaggi. Sia in internet che nei vivai o nelle librerie è possibile reperire ogni informazione più o meno basilare per imparare a coltivare le verdure più comuni. Ma anche chi ha  a disposizione un balcone, un terrazzo o addirittura un tetto può provare l’emozione di consumare carciofi, patate, cicoria o pomodori di produzione casalinga. Del resto, anche tenere basilico, rosmarino e menta freschi per l’utilizzo in cucina è una forma semplice di orto urbano. E allora perchè non provare ad aumentare le varietà di verdure?

La fattoria cittadina è l’unica alternativa per mangiare cibo sano, sicuro e non geneticamente modificato. La produzione costante durante i giusti periodi di coltivazione garantisce l’approvvigionamento per tutta la stagione. L’eccedenza può essere trasformata in altro cibo, come confetture, marmellate, sottoli o sottoaceti.

Anche riscoprire il piacere di fare il pane in casa può essere un’attività rilassante, oltre utile e sana. Portare sulla propria tavola pane fresco, accompagnato magari da pomodori ciliegini e basilico casalinghi non ha prezzo, sia per il sapore pieno che offrono, sia per la nostra salute, che sicuramente ne trarrà vantaggio.

In molte città, amici e parenti si stanno organizzando per la coltivazione congiunta di appezzamenti di terreno (a volte di proprietà, a volte presi in affitto o acquistati o addirittura monopolizzati se abbandonati) e alcune città più grosse come Milano mettono a disposizione di famiglie o gruppi di cittadini alcuni appezzamenti nelle città. Un modo pratico, ecologico e sociale di riqualificare territori locali altrimenti abbandonati.

Gli orti in città così gestiti non richiedono molto tempo a ciascun “contadino urbano” (ci si può dividere i compiti), ma offrono un momento di socializzazione fortissimo, sia durante la coltivazione degli ortaggi, che al momento di consumare i prodotti stessi.

Entry filed under: Consigli verdi, Ecologia, Giardini pensili, giardini verticali e orti urbani. Tags: , , , , , , , , .

Greentips…consigli verdi – Le altre capitali verdi europee Greentips…consigli verdi – nuovo indirizzo email

2 commenti Add your own

  • […] This post was mentioned on Twitter by Barbara, Fattorie Didattiche. Fattorie Didattiche said: Cari amici cittadini…arriveremo anche da voi!🙂 (via @carioca74) http://wp.me/pzueo-90 […]

    Rispondi
    • 2. Barbara  |  8 gennaio 2010 alle 13:59

      Grazie alle Fattorie Didattiche! Costruire rapporti tra “coltivatori cittadini” è importante. E’ solo interagendo e cooperando, che si può andare avanti e costruire qualcosa di concreto!

      Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Ecogreentips.org

Clicca qui per iscriverti a questo sito e ricevere le notifiche dei nuovi articoli via e-mail.

Segui assieme ad altri 454 follower

Feeds

Seguici su Facebook

Categorie

Archivi

Creative common

Sosteniamoli!

Greenpeace Italia

English version

Trovi i Greentips anche qui:


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: