Greentips…consigli verdi – Econews

12 gennaio 2010 at 19:53 Lascia un commento


Entro il 2019 il primo impatto con Londra, per 20 milioni di viaggiatori all’anno, sarà eco. I gestori dell’aeroporto di Heatrhow, infatti, si sono attivati per ristrutturare il primo aeroporto di Londra in maniera del tutto ecologica. Il Terminal 2 e il Queen’s Buiding verranno ampliati, con la previsione di far crescere il traffico a 30 milioni di passeggeri all’anno. Gli 11 mila metri quadri a disposizione verranno adibiti al check-in classico (con i desk), al fast check-in (modalità in assoluta crescita), sale di attesa, vip lounge e altro ancora. Verrà anche predisposto uno spazio che consentirà di vedere la pista per gli aerei A380 (i nuovissimi ma già famosi aeroplani giganti). Le ristrutturazioni di Heathrow prevedono che l’illuminazione sia prevalentemente naturale, con la creazione di vetrate. Le finestre saranno orientate a nord (così da favorire il taglio dei costi dell’impianto di condizionamento), mentre le l’energia rinnovabile proverrà da pannelli fotovoltaici, orientati invece a sud.

Per combattere la deforestazione selvaggia e abusiva, al fine di bloccare il mercato nero di legname clandestino, il Ghana – nel suo processo di sviluppo- tenta di contrastare il problema del disboscamento selvaggio introducendo la rintracciabilità del legno tagliato legalmente. La società inglese Helveta è stata incaricata di sviluppare un sistema simile a quello già in uso per gli alimenti e aiuterà quindi il governo a controllare le irregolarità. Attualmente il disboscamento dell’Africa è considerato anche più grave di quello della Foresta Amazzonica.

In Germania, la cittadina di Lemgo (Nord Reno-Westfalia) ha adottato un sistema innovativo che prevede lo spegnimento delle luci stradali periferiche durante la notte. Chi decide di transitare lungo un percorso “buio”, può ottenere l’accensione dei lampioni inviando un SMS (al costo di 50 centesimi di euro). Le luci rimangono accese per un quarto d’ora, prima di spegnersi nuovamente. L’iniziativa ha dato i primi positivissimi risultati: il risparmio energetico ha permesso di non gravare sulle casse comunali con sprechi legati all’illuminazione pubblica.  Altri 27 paesi europei, visti i successi, si stanno attivando per introdurre questo sistema.

Non è detto che essere un colosso tecnologico significhi perdere di vista l’ecosostenibilità. La Xerox (leader nella produzione di fotocopiatrici e stampanti) ha da avviato un programma di recupero e riciclaggio dei vecchi macchinari e dei loro componenti. L’azienda ricicla il 95% dei componenti, inserendoli nella nuova linea produttiva se ancora utilizzabili. CIò consente di risparmiare circa 75 milioni di euro all’anno. I vantaggi sono notevoli e molteplici, per esempio si è ridotto l’acquisto di materia prima (con un conseguente risparmio sia in denaro, che di CO2 se si considera anche l’indotto e il minor uso di trasportatori) e si sono creati anche nuovi posti di lavoro “green”: si sono resi indispensabili progettisti e ingegneri adeguatamente formati che integrino il riciclo durante la progettazione e lo sviluppo dei nuovi prodotti.

A Torino il supermercato U2 Prezzi Bassi 365 giorni l’anno è il primo negozio eco. IN questo punto vendita, infatti, non verranno più utilizzati i comuni sacchetti per la spesa in plastica (sostituiti dai sacchetti biodegradabili); l’illuminazione è a ridotto consumo energetico; i cestini per la spesa e i divisori dei banchi frigo saranno ricavati dal riciclo delle bottiglie in PET; i banchi frigo non prevedono più le serpentine, con il conseguente risparmio energetico e di emissioni di CO2. Inoltre, finalmente (questo sistema è già attivo in Nord Europa) i clienti potranno riciclare le bottiglie di plastica in speciali raccoglitori, che emetteranno buoni sconto per ogni falcone riciclato (un centesimo per ogni pezzo introdotto).

L’aeroporto di Ancona Falconara Marittima sarà il primo aeroporto in Europa ad avere una torre di controllo con impianto fotovoltaico. L’ENAV, la Società Nazionale per i Servizi di Assistenza al Volo, è sensibile alla salvaguardia dell’ambiente e per questo sta adottando misure per ridurre le emissioni di gas serra. L’impianto di Falconara Marittima produrrà il 25% dell’esigenza di energia elettrica della torre di controllo.

Entry filed under: Ecologia, Energia. Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , .

Greentips…consigli verdi – La classifica aggiornata delle aziende hi-tech verdi Greentips…consigli verdi – The Tree-Nation

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Ecogreentips.org

Clicca qui per iscriverti a questo sito e ricevere le notifiche dei nuovi articoli via e-mail.

Segui assieme ad altri 454 follower

Feeds

Seguici su Facebook

Categorie

Archivi

Creative common

Sosteniamoli!

Greenpeace Italia

English version

Trovi i Greentips anche qui:


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: