Greentips…consigli verdi – riciclare per vivere meglio

13 marzo 2010 at 21:09 Lascia un commento


La regola base per vivere in armonia con il mondo che ci ospita è facilmente riassumibile con la sigla Re Re Re, o regola delle 3 Erre: riciclare, riutilizzare, Recuperare. Ma le erre possono aumentare, se si pensa anche a ridurre, per esempio.

E’ stato stilato un decalogo che ci aiuta a seguire questa regola. Eccolo nei dettagli:

1) Le 3 R: Riutilizzare, Ridurre,  Riciclare.
Non dovremmo nemmeno soffermarci sul significato di questi verbi, perchè dovrebbe corrispondere ad azioni che quotidianamente vengono compiute. Invece, complice il consumismo o il boom economico degli anni ’60 che ancora non sembra essersi arrestato, ciò che era elementare per i nostri antenati è ora un atteggiamento da riscoprire. Eppure è logico: se tutti noi riducessimo la quantità di materiale prodotto da smaltire, inevitabilmente avremmo meno materiale da riciclare, riducendo drasticamente il volume dei rifiuti. Se è buona regola, per esempio, gettare le bottiglie d’acqua vuote nel contenitore per la plastica, sarebbe ancora più salutare evitare di acquistare bottiglie di plastica. Una caraffa filtrante, per esempio, potrebbe essere una buona alternativa.

2) Riciclare consapevolmente
Impariamo a riciclare, comunque, come si deve. Ogni comune ha le sue regole e vanno rispettate. Se si prende l’abitudine di gettare ogni rifiuto nell’apposito contenitore, il comune in cui si abita ha più facilità a smaltire o a riciclare i materiali, senza doverli incenerire con i rifiuti generici.

3) Acquistare il riciclato
Impariamo a scegliere i prodotti che prevedono già componenti (fosse anche solo la confezione) ottenuti dal riciclo. Così non contribuiamo alla produzione di nuovo materiale.

4) Incoraggiare gli artisti
Se conosciamo qualcuno che ha abilità artistiche, o viviamo in prossimità di negozi che producono oggetti da materiali di scarto, approfittiamone. Come per il punto precedente, meno materiale nuovo si acquista, meno se ne produce e meno se ne butta via.

5) Riciclare l’acqua
Prestiamo attenzione a quanta acqua buttiamo via per niente. Riduciamo i tempi delle docce, preferiamo queste al bagno. Chiudiamo il rubinetto quando ci laviamo i denti. Bagniamo le piante di casa con l’acqua di cottura di pasta, riso o patate. Le risorse idriche mondiali si preserveranno.

6) Usiamo le compostiere
L’humus prodotto nelle compostiere è più ricco e genuino di quello comprato. Inoltre, riduciamo i rifiuti umidi donando loro nuova vita.

7) Riciclare i rifiuti tecnologici
Abituiamoci a riciclare correttamente i vecchi telefoni, cellulari, computer, stampanti, tv… Questi oggetti sono composti da materiali diversi e possono contenere sostanze molto nocive. Alcune aziende prevedono la raccolta dei vecchi oggetti tecnologici per riciclare quanto più possibile dei loro componenti. In ogni caso, le eco piazzole del nostro comune hanno sicuramente uno spazio dedicato alla raccolta di questi oggetti dannosissimi per l’ambiente. Non sbarazzatevene gettandoli nell’ambiente senza criterio. Ricordate che in natura niente si crea, niente si distrugge, ma tutto si trasforma. E tutto torna indietro, aggiungiamo noi.

8 ) Pensarci prima
Quando si fanno acquisti, anche i più piccoli, cerchiamo di scegliere prodotti che possano avere una lunga vita. Per esempio, per chi vuole contribuire sensibilmente alla buona salute del nostro Pianeta, è inevitabile usare borse per la spesa riciclabili. I supermercati vendono, in prossimità delle casse, borse in materiali riciclati e riciclabili che possono essere usate più e più volte. Alcune catene sostituiscono gratuitamente la ecoborsa quando è troppo consumata per poterla usare ancora. Una ottima alternativa sono le borse di stoffa: resistenti e capienti, permettono di dire addio alle shopper di plastica, che costituiscono una delle prime fonti di inquinamento ambientale. Quando decidiamo di acquistare un oggetto, di qualsiasi tipo, cerchiamo di pensare da subito ad acquistare un prodotto nuovo, resistente e aggiornato. Il concetto “dura finché dura e poi lo si cambia” è quanto di più costoso e inquinante si possa pensare. Prendere da subito un buon prodotto ci farà ridurre rifiuti nel prossimo futuro.

9) Acquistare solo il necessario e rivalutare il superfluo
Prima di aprire il portafogli, pensate bene se quello che state per acquistare è davvero utile o se è solo uno dei tanti acquisti fatti d’impulso. Se la spesa fosse solo un acquisto impulsivo, vi riempirete di oggetti che verranno o dimenticati in armadi o cassetti, o direttamente gettati in quanto inutili. Piuttosto che buttare il superfluo, aumentando i rifiuti, pensate a come poter riciclare gli oggetti: regali, donazioni a enti benefici, vendite su ebay…Non scartate nessuna possibilità!

10) Analizzare gli sprechi
Buttare via i resti del pranzo, o gettare gli oggetti rotti o inutili è oramai un gesto quotidiano a cui non prestiamo più attenzione. Fermatevi per un momento a pensare a cosa state buttando via e fatevi delle domande: la raccolta differenziata è fatta correttamente? Avete riciclato il materiale nei contenitori giusti? E avete provato a dare nuova vita a oggetti semplicemente rotti? A volte basta soffermarsi un po’ di più su cosa stiamo eliminando e come lo stiamo facendo, per cambiare in meglio le nostre abitudini.

Entry filed under: Consigli verdi, Ecologia. Tags: , , , , , , , , , , , .

Greentips…consigli verdi – ecologia domestica Greentips…consigli verdi – Facebook

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Ecogreentips.org

Clicca qui per iscriverti a questo sito e ricevere le notifiche dei nuovi articoli via e-mail.

Segui assieme ad altri 454 follower

Feeds

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Categorie

Archivi

Creative common

Sosteniamoli!

Greenpeace Italia

English version

Trovi i Greentips anche qui:


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: