Greentips…consigli verdi – i gruppi di acquisto solidali

21 aprile 2010 at 14:10 Lascia un commento


I Gruppi di Acquisto Solidale, G.A.S., sono composti da un gruppo di persone che decidono di unirsi nell’acquisto all’ingrosso di prodotti alimentari (generalmente locali) e di spartirli equamente tra loro.

La catena è semplice: il gruppo (che può essere composto da vicini di casa, colleghi o associazioni no profit) acquista all’ingrosso la frutta e la verdura di stagione, possibilmente dai produttori locali. Acquistando “a cassetta” e non a chilo, si ottengono costi decisamente vantaggiosi. Si riducono anche le spese correlate, come i frequenti spostamenti ai supermercati (che verrebbero così esclusi), riducendo – tra l’altro- anche le emissioni di CO2 e l’inquinamento dovuto al traffico. Chi acquista locale ottiene diversi vantaggi, oltre che a prezzi bassi: compra cibi sani, di provenienza certa e contribuisce all’equa distribuzione della ricchezza, non fomentando le multinazionali che dettano le leggi di mercato della GO (grande distribuzione). Negli acquisti comunitari, però, non rientrano solo alimenti: infatti si possono acquistare altri prodotti, come i detersivi alla spina. Alcuni gruppi rionali sono anche riusciti ad acquistare e installare pannelli solari, che producono energia per il quartiere aderente.

Ovviamente, per creare un GAS occorre un po’ di organizzazione: una persona (che può essere sempre la stessa o che può ruotare a turno) si occupa di assemblare la lista della spesa creata dal proprio gruppo; un’altra (o volendo anche la stessa) interpella i produttori per definire quantità, prezzo e consegna (a domicilio o in loco).

In Italia, oggi, sono censiti più di 600 GAS ma il numero è decisamente più alto, se si tiene conto dei gruppi autonomi, non collegati ad alcuna organizzazione già esistente. La finanziaria del 2008 ha riconosciuto i GAS come soggetti associativi senza scopo di lucro (commi 266-268).

I GAS si suddividono in tre strutturazioni principali:

  1. Associazione. La sua fondazione prevede la costituzione di uno statuto e la registrazione dell’atto costitutivo;
  2. Appoggio ad associazioni esistenti. Pur mantenendo l’autonomia, il gruppo può appoggiarsi ad associazioni già esistenti
  3. Gruppo spontaneo. È la forma più semplice di costituzione di un GAS. Non ha nessuna struttura predefinita, ma si basa esclusivamente sull’accordo e la collaborazione tra i membri.

Costituire un gruppo di acquisto solidale può essere una piacevole occasione anche per stringere nuove amicizie e consolidare quelle esistenti. L’importante è darsi poche, ma semplici regole e distribuire bene i compiti di ciascuno (nel caso ci si voglia suddividere le attività) per evitare liti e contestazioni successive.

In Friuli si sono attivati alcuni GAS ed è stato attivato un social network che ingloba anche altre attività ecosostenibil (http://resfvg.ning.com/ ).

Gli Ecogreentips, però, si rendono disponibili a farsi promotori di un EcogreenGAS, se siete interessati.

Entry filed under: Consigli verdi, Ecologia, Fai da te e riciclo. Tags: , , , , , , .

Greentips…consigli verdi – porta la sporta Greentips…consigli verdi – disastro ecologico al largo della Lousiana

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Ecogreentips.org

Clicca qui per iscriverti a questo sito e ricevere le notifiche dei nuovi articoli via e-mail.

Segui assieme ad altri 454 follower

Feeds

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Categorie

Archivi

Creative common

Sosteniamoli!

Greenpeace Italia

English version

Trovi i Greentips anche qui:


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: