Greentips…consigli verdi-Cancun, Land e i cambiamenti climatici

18 dicembre 2010 at 11:29 Lascia un commento


A Cancun si è concluso una settimana fa il summit ONU  dedicato ai problemi legati ai cambiamenti climatici. Come è andato? Sicuramente bene, perchè ogni piccolo passo in avanti nella sensibilizzazione dei Potenti a prendersi cura di questo problema che riguarda tutti noi è un passo fondamentale per la salvaguardia del nostro Pianeta e, quindi, del nostro benessere.

Nell’ultima giornata dei lavori, è stata fatta girare una bozza di accordo tra i Paesi aderenti, che prevede di ridurre le emissioni di gas a effetto serra fra il 25 e il 40% entro il 2020: è uno dei passi necessari a far sì che la temperatura non aumenti di più di 2° nei prossimi anni. Si è parlato anche di un fondo per aiutare i Paesi attualmente considerati sottosviluppari, da gestire in collaborazione fra Paesi industrializzati e non.

L’obiettivo di questo Congresso è stato anche quello di far incontrare le esigenze di tutti: leader politici mondiali e leader industriali affinché si arrivi presto ad accordi comuni che possano concretamente essere attivati per contrastare i disastri ambientali legati ai cambiamenti climatici.

Ha suscitato sorpresa e scalpore la dichiarazione della Cina, nei giorni scorsi: è questo Paese, infatti, ad emettere la maggior parte dei gas serra e dell’inquinamento mondiale e il Governo Cinese, dopo l’esternazione di questo mea culpa, ha dichiarato di volersi impegnare per ridurre drasticamente il suo negativo contributo all’inquinamento globale.

Cancun ha rappresentato un alto momento si sensibilità e sensibilizzazione, ma dobbiamo aspettare sempre che si muovano (e spesso con scarsi risultati nella pratica) i Potenti? C’è chi non la pensa così.

A livello locale, mentre a Cancun fervevano i lavori, si sono mosse diverse realtà locali, piccole ma potenti nelle intenzioni.

E’ questo il caso dell’Associazione Culturale Lander, di Arta Terme (UD), che nel centro di Udine ha creato una installazione dal forte significato simbolico:

Questo è il comunicato stampa che l’Associazione ha divulgato:

La 16^ conferenza ONU sul clima è iniziata a Cancun ma poco se ne parla sui giornali, forse, dopo le grandi aspettative deluse di Copenaghen del 2009 si vuole essere prudenti  o forse le preoccupazioni per l’Euro, per la crisi italiana o irlandese, ci fanno dimenticare altri problemi che ci sembrano lontani.

Ma Cancun ci vuole proprio ricordare che i cambiamenti climatici stanno incombendo e i problemi ambientali causati da uno sviluppo sconsiderato rischiano di travolgere se non noi i nostri figli.

Consapevoli che i problemi vanno affrontati e non nascosti anche in questa occasione abbiamo deciso di portare in piazza i problemi e di renderli visibili con l’obiettivo di contribuire al cambiamento e di lavorare per uno sviluppo sostenibile e un futuro per tutti.

L’occasione ci è stata data dall’associazione culturale Lander di Arta Terme impegnata a rappresentare la criticità delle abetaie della Carnia sotto l’assalto del coleottero bostrico tipografico che, favorito dai cambiamenti climatici, prolifica a dismisura. Le abetaie, piantate dai veneziani dopo il disboscamento operato per la costruzione delle sue case e delle sue navi, sono il frutto di uno sviluppo di rapina e rischiano di diventare vittima di uno sviluppo che si voleva senza limiti.

Ma in questa occasione ci si ricollega anche alla giornata nazionale di mobilitazione indetta dai promotori dei referendum contro la privatizzazione dell’acqua che rischiano di vedersi scippare i referendum nonostante il milione e quattrocentomila firme raccolte perché i tempi tecnici per indire il referendum rischiano di arrivare quando le operazioni di privatizzazione saranno già state fatte. Per questo i promotori chiedono, per rispetto democratico della volontà espressa dai cittadini sottoscrittori di rimandare i tempi previsti dalla legge oggetto di referendum.

A iniziare la giornata ci sarà una manifestazione del WWF che sceneggerà l’obiettivo di raggiungere le 350 parti per milione di anidride carbonica nell’atmosfera, principale gas serra causa del temuto cambiamento climatico. Il clou sarà il collegamento skype con Cancun con il rappresentante del Cevi Marco Job che ci aggiornerà in diretta sull’andamento dell’assemblea, sulle richieste della società civile ai ”Grandi della terra” e ci farà parlare con altri partecipanti dell’assemblea.

Per due giorni dal Palazzo D’Aronco scenderanno sul lato piazzetta Lionello una serie di ombrelli arancione che vogliono ricordare l’assalto del bostrico tipografico ai nostri boschi ma anche e soprattutto la presenza dei cambiamenti climatici tra noi.”

Non smetteremo mai di sottolineare che i cambiamenti climatici dipendono anche, o soprattutto da noi. Ognuno di noi può fare qualcosa di concreto, giorno per giorno: lasciare l’automobile in garage e spostarsi con i mezzi pubblici, la bici o a piedi è un ottimo inizio; non consumare più energia di quella che ci occorre (stacchiamo le spine dalle prese, spegniamo le luci di “stand-by” degli apparecchi elettronici in casa e in ufficio); limitiamo lo spreco di acqua corrente; ricicliamo o smaltiamo correttamente i nostri (troppo) numerosi rifiuti; teniamo basso il riscaldamento di casa (superare i 20-22 gradi è anche poco salutare!); adottiamo tutti gli accorgimenti possibili (segnalati anche nel nostro sito). Tutto può contribuire a ridurre le emissioni di gas serra e quindi a mantenere nei limiti il riscaldamento globale.

Basta volerlo. Basta farlo!

Entry filed under: Consigli verdi, Ecologia, Energia. Tags: , , , , , , .

Greentips…consigli verdi-Cancun 2010 Greentips…consigli verdi – 2010 in review

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Ecogreentips.org

Clicca qui per iscriverti a questo sito e ricevere le notifiche dei nuovi articoli via e-mail.

Segui assieme ad altri 454 follower

Feeds

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Categorie

Archivi

Creative common

Sosteniamoli!

Greenpeace Italia

English version

Trovi i Greentips anche qui:


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: