Greentips…consigli verdi-La settimana europea per la riduzione dei rifiuti

2 novembre 2011 at 15:57 Lascia un commento


Ridurre i rifiuti dovrebbe essere un’abitudine ormai consolidata dalla maggior parte di noi. Tutti dovremmo essere più sensibili e fare attenzione a come il nostro stile di vita e i nostri acquisti possono influire negativamente sull’ambiente.

Chi ancora non ha acquisito le buone abitudini o chi vuole approfondire ulteriori aspetti legati all’argomento, può approfittare della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, dal 19 al 27 novembre prossimi.

Questo è il terzo anno che aderiamo, a modo nostro, a questa importantissima settimana per la sensibilizzazione popolare affinchè il nostro Pianeta venga rispettato di più. Tuttavia riteniamo che non se ne parli mai abbastanza e che si possa fare sempre di più. Quindi, è con piacere che ribadiamo alcuni semplici concetti, che possono essere fatti nostri non solo nel corso della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, ma ogni giorno.

I consigli sono sempre gli stessi, ma non sono mai ripetuti a sufficienza, e sono i consigli che hanno dato vita a questo sito.

Per esempio:

  • non utilizziamo le buste di plastica (ormai bandite per legge, nei negozi), per fare la spesa utilizzate sporte o borse di tela: più resistenti, capienti e dalla vita infinita! Abbiamo più volte parlato di come ridurre la plastica nella nostra vita e di quali danni arreca all’ambiente un suo abuso. Se ancora non vi sentite abbastanza coinvolti, pensate che la plastica che buttate via, alla fine la mangiamo: la plastica abbandonata nell’ambiente entra nell’ecosistema, contaminando la flora e la fauna. Gli animali selvatici se ne cibano e i pesci assumono i polimeri dissolti nell’acqua. Basta consumare pesce contaminato per ingerire anche noi plastica!
  • scegliete, se possibile, prodotti con poco imballaggio. Per esempio, al supermercato scegliete le banane vendute a caschi nei cestoni e non quelle confezionate in un plateu di polistirolo e cellophane. Non solo si produce tanto scarto, ma proprio per questo paghiamo di più. In sostanza, paghiamo caro il rifiuto che produciamo.
  • Acquistate prodotti alla spina. Oggi esistono moltissimi punti vendita di detersivi sia per la casa che per la persona da aquistare sfusi. Sono bio, sono ecologici ed economici.
  • Se ne avete la possibilità, organizzatevi con bottiglie vuote e andate a prendere l’acqua nei punti di distribuzione che stanno nascendo in diverse città, spesso nei centri commerciali, o vicino a centri sportivi.
  • Anche il latte crudo alla spina è ormai diffusissimo. E’ buono, è fresco, non produce rifiuti e costa -in media- la metà del latte preso al banco frigo (spesso trattato per farlo durare di più).
  • Cercate di evitare la grande distribuzione, acquistando quanto più possibile dai produttori locali (o coltivate voi stessi frutta e verdura, su balconi e terrazzi). Se prendete confezioni formato famiglia, ne trarrete un vantaggio economico. Fate solo attenzione, se congelate i prodotti alimentari, di programmare il loro consumo per tempo, così da evitare di doverli scongelare con forni e forni a microonde. Perchè consumare energia utilizzando superfluamente gli elettrodomestici, quando basta lasciare il cibo in frigo la sera prima per trovarli scongelati il giorno dopo?
  • utilizziamo prodotti duraturi nel tempo. Gli usa e getta producono rifiuti inutili, che si decompongono o biodegradano in tempi da lunghi a infiniti!

La lista dei consigli per ridurre i rifiuti potrebbe allungarsi a dismisura. Ognuno ha il suo piccolo eco-segreto (che potrebbe suggerire commentando questo articolo!). Ma il consiglio più opportuno, per tutte le situazioni è: usate la testa! Ogni volta che acquistate qualcosa, pensate se state acquistando proprio il prodotto giusto. Pensate all’imballaggio e a una sua eventuale vita dopo l’utilizzo. Evitate il superfluo e, nel caso proprio doveste liberarvi di qualcosa, pensate se può essere utilizzato da altre persone: ciò che non serve più a me potrebbe servire ad altri.

Per chi volesse aderire in maniera più attiva alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, consigliamo di consultare il sito in cui sarà possibile leggere e scaricare tutti i documenti necessari.

Se avete dubbi o se volete altri consigli, o volete prendere spunto sfogliate pure gli Ecogreentips o mandateci delle mail con le vostre domande e i vostri suggerimenti: il tam-tam è sicuramente il modo più diretto e utile per rendersi parte attiva nella salvaguardia del nostro Pianeta.


 

Entry filed under: Consigli verdi, Ecologia. Tags: , , , , .

Greentips…consigli verdi – Ricci in autunno Greentips…consigli verdi-20 aprile 2010

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Ecogreentips.org

Clicca qui per iscriverti a questo sito e ricevere le notifiche dei nuovi articoli via e-mail.

Segui assieme ad altri 454 follower

Feeds

Seguici su Facebook

Categorie

Archivi

Creative common

Sosteniamoli!

Greenpeace Italia

English version

Trovi i Greentips anche qui:


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: